Come Usare il Freno Posteriore in Pista

| | Facebook Twitter Email

Come Usare il Freno Posteriore in Pista
Vediamo oggi come usare il freno posteriore in pista!

Per vedere anche gli altri nostri articoli raccolti e in ordine vai a: Le Guide del Giovedì.

La scorsa settimana abbiamo parlato di Come Lavare la Moto, CLICCA QUI per leggere le Guida!

 

Come ben sai, frenare è un momento importantissimo di ogni pistata. 

Fare i 250 km/h in rettilineo (e farli in sicurezza) è un buon modo per limare secondi dal tempo del giro, ma i veri guadagni di secondi si fanno imparando a frenare perfettamente prima di entrare in curva e in fase di uscita di curva!

 

La maggior parte dei nostri Corsisti si trova ad usare esclusivamente il freno anteriore al fine di rallentare il mezzo.

Ma... il freno posteriore? 

Vediamo insieme come viene usato dai professionisti!

 

COME USARE IL FRENO POSTERIORE IN PISTA

Iniziamo dicendo che il freno posteriore non viene usato da tutti i piloti.

 

Per quanto i fondamenti della corretta tecnica di guida siano condivisi da tutti i piloti, lo stile di guida sopra ad un certo livello inizia ad avere delle sfumature e leggere differenze.

 

Il freno posteriore è uno di questi fattori di differenziazione che ci sono tra un pilota ed un altro... quindi non pensare di dover imparare subito come usarlo al meglio!

 

Ci sono piloti mondiali che lo usano in ogni curva, ed altri che non lo usano mai.

 

Quindi, quando avrai affinato tutti gli aspetti della frenata con l'anteriore, allora potrai decidere se imparare anche questa tecnica.

 

Il freno posteriore è un ottimo strumento che ti permette di rallentare di più, di chiudere la traiettoria in curva durante la percorrenza e di accelerare meglio!

 

In frenata

Se schiacci il freno dietro in fase di frenata, la moto cambia geometria e si abbassa un po' sul posteriore.

Se premi l'anteriore, sarà invece la forcella anteriore a prendere il carico e la moto si abbasserà sul davanti.

 

Una tecnica molto utile, soprattutto nelle cilindrate intermedie, è quella di cominciare la frenata con un po' di freno posteriore e far seguire un istante dopo la frenata forte con il freno anteriore.

 

In questo modo la moto si abbasserà prima sul retrotreno, così che lo spostamento di carico verso il davanti che avverrà una volta preso in mano il freno anteriore sarà meno pronunciato.

Questo ti aiuterà a rendere la frenata più efficace e precisa, e a controllare meglio la moto.

 

In percorrenza

Nei nostri Corsi di guida in tutte le piste d'Italia, vi insegniamo sempre che il gas, una volta aperto per percorrere/uscire di curva, non andrebbe mai richiuso.

 

Tuttavia, può capitare che il raggio delle curve sia irregolare, o che si arrivi ad una traiettoria non proprio ideale.

In questi casi siamo portati istintivamente a chiudere il gas o, peggio, frenare con l'anteriore per riportare la moto a velocità e/o traiettoria desiderata.

 

Entrambe le azioni sono pericolose, e anche molto.

Chiudere il gas all'improvviso porta uno sbilanciamento importante alla moto, che può provocare una caduta.

Lo stesso vale per il freno anteriore.

 

Se invece manteniamo il gas parzializzato e applichiamo il freno posteriore, la moto resterà molto più stabile e "piantata", permettendoci di fare le regolazioni di fino che ci servono.

 

Trascinare il freno posteriore è un'utile tecnica per apportare piccole correzioni a velocità e traiettoria, in relativa sicurezza.

 

Come con tutto, non bisogna strafare. Ci vorrà un po' di tempo per sviluppare la sensibilità necessaria, un po' di pratica e moolta fiducia.

 

Tuttavia, una volta imparata, vi darà enormi soddisfazioni!

 

In uscita

Noi di Portami in Pista siamo romantici, e subiamo ancora il fascino delle moto come mezzi meccanici, in cui il Pilota è l'unico che determina cosa succede e cosa no sul mezzo.

 

Per questo diciamo che purtroppo, ormai, in uscita il freno posteriore viene usato sempre meno sulle moto di oggi, dove l’elettronica gioca molto sulla trazione e sull’impennamento del mezzo.

 

A nostro avviso un motociclista deve essere sempre capace di gestire il mezzo in completa autonomia, e gli aiuti tecnologici presenti sulla moto devono essere, appunto, solo degli aiuti... qualcosa di extra.

 

In particolare nelle pistate, dove l'obiettivo dovrebbe essere quello di divertirsi e, magari, migliorare il proprio livello con un Corso di guida.

Diverso può essere nelle competizioni, dove il primo obiettivo è vincere.

 

Poche cose danno più gusto dell'imparare a gestire la potenza scatenata dai cavalli della tua moto con il freno posteriore.

Essere padroni del gas, della traiettoria, dell'impennata, dell'accelerazione... provare per credere!

 

I nostri Istruttori sono qui per insegnarti anche questo, soprattutto nei Corsi Intermedi, che sono mirati a chi ha già fatto un Corso di guida oppure chi ha già un tot di esperienza tra i cordoli.

 

COME USARE IL FRENO POSTERIORE SUL BAGNATO

...bravo! Sei arrivato all'argomento della prossima Guida del Giovedì!

Ti aspettiamo a breve qui!

 

 

Come sempre ti aspettiamo ai nostri Corsi di guida in pista per insegnarti a perfezionare il tuo controllo, tecnica, velocità, divertimento e sicurezza sulla moto!

Contattaci per saperne di più, ci puoi raggiungere anche su FacebookInstagram o via mail a info@portamiinpista.it!

Abbiamo aperto un canale YouTube!

Se vi iscriverete in tanti caricheremo le nostre Guide e i nostri consigli sulla tecnica di guida anche lì.

Porteremo approfondimenti sulle nostre gare e focus sulla guida in moto e la vita dei nostri Piloti!

Che aspetti? Iscriviti e condividilo con i tuoi amici!

Clicca qui!

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

moto-pulire-catena-

Come Pulire e Ingrassare la Catena della Moto

moto-pista-pulire-catena

La Checklist per Prepararsi alla Giornata in Pista

Se hai trovato questa guida utile, condividila con i tuoi amici motociclisti usando Facebook, Whatsapp o mandandogliela via mail. Trovi dei comodi bottoncini per farlo qui sotto!

Ognuno di noi biker può fare il suo per aiutare la nostra community: noi pensiamo a scrivere, tu puoi diffondere! Facebook, Whatsapp, email e altri social... vale tutto!